martedì 14 gennaio 2014

La risposta è nel talento



La risposta si riferisce alla domanda "Cosa farò da grande?".  Ieri ho iniziato il corso on line Talent Factory, sempre con la mia coach Gioia Gottini.
Fino a un mese fa TALENTO era una parola che mi risuonava in modo strano, quasi con un alone biblico ("Fai fruttare i talenti che Dio ti ha donato"), per non parlare della dimensione televisiva dei "Talent" e di certe analisi sociologiche dell'Italia, il Paese in cui i senza talento occupano i posti di potere.

 Al di là delle mie suggestioni strambe, il talento è l'unione di una PASSIONE con una COMPETENZA.  Ed ecco che ho capito che lavorare sui talenti poteva essere un aiuto per risolvere la mia insoddisfazione lavorativa che tiro fuori in ogni post...perdonatemi!

Utilizzare il proprio talento nel lavoro significa fare qualcosa per cui si ha una passione, e che quindi si spera non ci farà sentire annoiati e frustrati, con competenza, garantendoci una buona resa e una professionalità. Nei primi due giorni il corso mi ha portata a compilare elenchi di attività che mi entusiasmano e di competenze che mi vengono riconosciute.
Da qui attraverso delle shortlist sono arrivata a individuare 3 talenti spendibili; (ho eliminato "fare le marmellate" perchè ho pensato che nell'immediato sarebbe un po' complicato vivere di quello rimestando pentoloni in cucina, mentre ho tenuto "accudire i gatti" perchè non ci sono mai abbastanza cat sitter di fiducia).

Il talento finalista su cui lavorerò questa settimana è "scrittura professionale e creativa".  Subito sono rimasta un po' delusa perchè speravo, in modo del tutto irrazionale, che venisse fuori dal mio passato un qualche talento originale sottovalutato che mi permettesse di cambiare vita.  Poi ho capito che il corso ha i piedi per terra più di me, e mi aiuta a conoscermi in modo molto realistico.
In tutta onestà credo che  scrivere sia il mio talento più evidente, che mi è stato riconosciuto fin dalla scuola, nei vari lavori e che mi ha dato da mangiare finora. Quando devo definire la mia identità, ai primi posti dico "Amo scrivere" oltre che leggere; sono le due passioni che mi accompagnano da sempre. 
E poi, se deciderò di sviluppare altri talenti dovrò studiare e crearmi le famose competenze. Le cose che mi appassionano non mi mancano!


Nessun commento:

Posta un commento