giovedì 6 marzo 2014

Tra loghi e colori

In questi giorni sono immersa nel colore, nei font e nelle forme, e ho scoperto che mi piace! Sto decidendo che aspetto avrà il mio sito, anzi Berenice sta aiutando Manu a scegliere il look del sito che userà per presentare il suo lavoro. Wow!

A livello di logo devo fare i conti con il budget e non posso permettermi uno studio grafico dedicato, quindi ho scelto di utilizzare questo logo pre-made. Manterrà i colori che vedete e ovviamente sarà personalizzato con il nome e la qualifica.  Mi è piaciuto perchè mi sembra che comunichi cura e attenzione, che sia elegante con un tocco di vintage. A voi piace? Cosa vi trasmette?



Per la scelta della palette dei colori da utilizzare sul sito ho scoperto un nuovo hobby molto coinvolgente: navigare in cerca di palette. 
Dopo serate trascorse su http://design-seeds.com/ (la Bibbia delle palette) e su Pinterest, sono orientata verso queste tonalità, che si abbinano con il logo. 
Amo i gialli e gli arancioni abbinati a un tono più neutro come grigio, carta da zucchero o tortora. 
Naturalmente giallo e grigio saranno coordinati con i pantoni del logo.
Cosa ne pensate? Mi interessa particolarmente la vostra opinione, è importante capire come le cose arrivano agli altri, che sensazioni comunicano.  Grazie!








7 commenti:

  1. Mi piacciono tutti e 3. Ma forse il secondo è quello più adatto in ambito Comunicazione...

    RispondiElimina
  2. Il primo è quello che mi piace di meno, ma forse è per via delle immagini associate: mi fa venire in mente quei siti hipster da wedding planner, di quelli con gente che disquisisce se è più d'effetto il centrotavola in nuance bianco balena o grigio tortora.
    Il secondo è quello che secondo me attira di più l'attenzione; i colori sono armonici ma anche "indipendenti" e sembrano darti una mano a rifocalizzare l'attenzione sulle parole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione, il primo fa antipatia per le immagini associate. Odio palloncini e fiorellini e matrimoni in generale...ma soprattutto gli snobismi da hipster

      Elimina
  3. Io darei un po' di movimento con la seconda palette, bellissima!

    RispondiElimina
  4. Sono d'accordo con Lallabel, la seconda! anche perché ha meno combinazione e l'abbiamo capito bene al corso che "less is more" ;-)
    Mi piace molto questo percorso, lo sto facendo anche io!! Vediamo cosa esce da questa ri-nascita, sono molto curiosa di vedere il vestitino nuovo che stai confezionando ^_^

    RispondiElimina