martedì 15 aprile 2014

Welcome to my world: Ilaria e La Bande des Faineantes

Ritorna Welcome to my world, l'intervista mensile alle blogger che seguo e che amo di più.
Oggi vi presento Ilaria di La Bande del Faineantes, fotografa e creativa versatile che si diverte a usare e a mixare varie tecniche. Anche lei è uno dei begli incontri del Blog Lab, e una visita al suo  blog è sempre garanzia di originalità e buon gusto. 
Attenzione! Se leggerete l'intervista fino in fondo scoprirete che alla Chioma di Berenice vengono attribuite doti telepatiche e di veggente....e conoscerete due simpatici pelosoni.

    Benvenuta, Ilaria! Come nasce il tuo blog La Bande des Faineantes? Da quanto tempo è attivo?

Nell’estate del 2012, al culmine di un periodo di grandi cambiamenti nella mia vita, ho cominciato a pensare ad un mio Blog. Per curiosità ho comprato uno di quei libretti gialli, “Blog per Negati” e ho letto, sottolineato, abbandonato e ripreso e poi, a novembre, mi sono lanciata. 
Ho sempre amato fotografare e pasticciare con colori e pennelli, con lane e uncinetti e mi è venuto spontaneo voler condividere le mie passioni. Ma la vera sorpresa è stata scoprire una compagnia di amiche curiose e simpatiche , interessanti e chiacchierone, una stupenda rete di donne attive, ottimiste e veramente toste!


2     Presentati  in un tweet.

Classe 1953, segno zodiacale Gemelli, moglie, mamma di 3 figli e nonna. Adoro avere le giornate pienissime, i miei cagnoni pelosi, i libri e i colori.

3   Il tuo blog è un mondo pieno di creatività e spunti.  All’interno del DIY quali sono le tue tecniche preferite?  Hai imparato tutto da autodidatta o hai seguito dei corsi?

Fotografia, Mixed media, Uncinetto, Carta pesta, mi piace imparare, sperimentare nuove tecniche, provare.  Ho frequentato una scuola di fotografia (e fatto la fotografa per molti anni) e ho il  diploma di restauratrice.

 

      Una delle tecniche che mi ha colpito di più sul tuo blog è quella del mixed media. 
      Ce la spieghi in due parole? Quali sono i materiali che preferisci utilizzare?
La tecnica del Mixed Media è quella che meglio rispecchia il mio carattere. Si tratta di creare un’opera visiva usando le più varie tecniche e i materiali mischiandoli seguendo il proprio gusto e istinto. Quindi via libera a sovrapposizioni di colori e di materiali, usando insieme acquarelli, acrilici,  inchiostri , penne e pennarelli. E poi collage, stencil, disegni a mano libera, timbri e fotografie. 
Molto utile, anzi indispensabile, è la Scatola dei Tesori: una raccolta di ritagli, francobolli ed etichette recuperate, pezzetti di pizzi e stoffe, tappi e bottoni da usare come strani timbri…


     Hai degli artisti di riferimento che utilizzano la tecnica del  mixed media?
Spero proprio di avervi convinto a provare. 
Per trovare ispirazioni vi consiglio di visitare il Blog di http://www.robenmarie.com/ che è bravissima!
 E poi ancora di andare sulle mie Board di Pinterest  
dove ho cominciato a raccogliere ispirazioni e autori .
     
E non era forse mixed media il quadro di Carlo Carrà (1914) “Manifesto Interventista”?



6      Con il tuo blog stai partecipando al progetto “12 fiabe in cerca d’autore”. 
     Qual è la fiaba che ti è piaciuto di più interpretare e come l’hai interpretata? Rimango sempre stupita nel vedere quante tecniche diverse abbini.  Quando ti metti all’opera hai già in mente il progetto finito che vuoi ottenere o prende forma man mano che lavori in modo spontaneo?
Devo dire che ogni volta, fiaba dopo fiaba, mi stupisce sempre in quanti modi, diversi e belli, venga interpretato il tema comune ! Forse quella che mi è piaciuta di più è Alice nel Paese delle Meraviglie.
 

Anche in questo caso ho usato un mix di tecniche, trasferimento di immagini, bianco e nero e colori, stencil, pittura acquarello e acrilico, applicazione …. E poi  Bianconiglio mi è proprio simpatico, sempre in ritardo, sempre di corsa, come me! ;-)


7      Regalaci un tutorial dal tuo sito.  
Volentieri ! Un’altra mia passione è l’uncinetto e mi fa piacere offrirvi il tutorial dei Fiori Giapponesi. Sono semplici da fare, di moda e si possono utilizzare in molti modi.    





8      Un’amante degli animali come me non poteva non innamorarsi della tua bellissima cagnolona Nina. A me ricorda Martha, il cane di Paul McCartney a cui lui ha dedicato la canzone Martha My Dear. Martha era un Old English Sheepdog, Nina di che razza è? Ci regali una sua foto?
Ecco, e questa è la domanda che mi fa sospettare che tu sia telepatica, o che preveda il futuro  ;-)  Infatti quando mi hai mandato le domande proprio non potevi sospettare…

Ma andiamo con ordine: la dolce Nina è una Bearded Collie, una razza da pastore di origine inglese. Ha un carattere buonissimo, attaccatissima al padrone, è istintivamente obbediente, serena e giocosa!
E ora, da pochi giorni è arrivato in famiglia Mosè (e qui entra la telepatia! ) un cucciolo di Bobtail, proprio la razza di Martha, il cane di Paul ! Ne ho avuta una, molto tempo fa, che si chiamava Dolly e da allora, per me, i cani pelosissimi sono irresistibili !

Ma d’altra parte da una persona della mia età, che” amava i Beatles e i Rolling Stones”  ;-) e vestiva con i gonnelloni a fiori, che cosa ci si poteva aspettare???
 
Nina e Mosé (Nina guarda il nuovo amichetto un po' perplessa...)


 Grazie, Ilaria!  Un abbraccio a te e una carezza ai pelosoni. Io continuerò a seguirti nel mio giro di blog quotidiano!

6 commenti:

  1. Sono contentissima di essere qui con te! Grazie !!! <3 !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io sono felicissima che tu abbia accettato l'intervista! :-) Mi piace far parlare le persone che sanno fare delle cose creative belle come le tue

      Elimina
  2. Brava Manuela, bellissima intervista a una persona come Ilaria veramente interessante e piena di sorprese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica! Con Ilaria sono andata sl sicuro, volevo una persona piena di talenti e l'ho avuta! :-)

      Elimina
  3. Bellissima intervista! Belle le domande e splendide le risposte! Nonostante conosca Ilaria da tempo ho scoperto solo ora che è diplomata in restauro!!! <3 non si finisce mai di imparare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è facile stare dietro ai talenti e alle passioni di Ilaria! Quanto sono in gamba le ragazze del Blog Lab!

      Elimina